SANT’ANTONIO ABATE

SANT’ANTONIO ABATE ( COMA, EGITTO 250-TEBAIDE, EGITTO 356 ) E’ IL SANTO PROTETTORE DEGLI ANIMALI DOMESTICI E DELLE STALLE , ICONOGRAFICAMENTE RAFFIGURATO NEI DIPINTI DI CEZANE E ALTRI FAMOSI ARTISTI ACCANTO A FIGURE FEMMINILI PROVOCANTI, AD INCARNARE LA SEDUZIONE E IL PECCATO, O ANIMALI DOMESTICI , QUALE E’ CLASSICAMENTE IL MAIALE DI CUI IL SANTO E’ TRADIZIONALE PATRONO.

SANT'ANTONIO ABATE ( COMA, EGITTO 250-TEBAIDE, EGITTO 356 ) E' IL SANTO PROTETTORE DEGLI ANIMALI DOMESTICI E DELLE STALLE , ICONOGRAFICAMENTE RAFFIGURATO NEI DIPINTI DI CEZANE E ALTRI FAMOSI ARTISTI ACCANTO A FIGURE FEMMINILI PROVOCANTI, AD INCARNARE LA SEDUZIONE E IL PECCATO, O ANIMALI DOMESTICI , QUALE E' CLASSICAMENTE IL MAIALE DI CUI IL SANTO E' TRADIZIONALE PATRONO.
SANT’ANTONIO ABATE

IL CULTO DIFFUSO DI ANTONIO VISSUTO CENT’ANNI IN PREGHIERA DERIVO’ DAL FATTO CHE , IN VITA ( LA SUA VITA FU RACCONTATA DAL DISCEPOLO ANASTASIO ) EGLI ERA GIA’ AVVOLTO DA UN AFFLATO MISTICO PER IL QUALE MOLTI PELLEGRINI E INFERMI ACCORREVANO AL COSPETTO DELL’EREMITA IN VIRTU’ DELLA NARRAZIONE CHE LO VEDEVA RECARSI NEGLI INFERI PER SOTTRARRE LE ANIME DEI PECCATORI DALLA MORSA DEL DEMONIO ; INOLTRE , ALLA SUA MORTE , A VENERARNE LE RELIQUIE NELLA CHIESA COSTRUITA IN SUO ONORE A MOTTE – SAINT – OLDIER ( FRANCIA, XI SECOLO ) AFFLUIVANO GRANDI NUMERI DI AMMALATI DI ERGOTISMO CANCEROSO ( INTOSSICAZIONE ALIMENTARE DA FARINE CONTAMINATE TIPO SEGALE ) , IN QUANTITA’ COSI’ RILEVANTI CHE , PER OSPITARLI TUTTI , SI EDIFICO’ UN OSPEDALE CUI ERA COLLEGATA LA CONFRATERNITA DEGLI ” ANTONIANI ” NEL VILLAGGIO DI SAINT-ANTOINE DI VIENNOIS.

SANT'ANTONIO ABATE ( COMA, EGITTO 250-TEBAIDE, EGITTO 356 ) E' IL SANTO PROTETTORE DEGLI ANIMALI DOMESTICI E DELLE STALLE , ICONOGRAFICAMENTE RAFFIGURATO NEI DIPINTI DI CEZANE E ALTRI FAMOSI ARTISTI ACCANTO A FIGURE FEMMINILI PROVOCANTI, AD INCARNARE LA SEDUZIONE E IL PECCATO, O ANIMALI DOMESTICI , QUALE E' CLASSICAMENTE IL MAIALE DI CUI IL SANTO E' TRADIZIONALE PATRONO.

DA QUI SI DIVULGO’ IL CULTO DEL SANTO PROTETTORE DEI MAIALI , POICHE’ IL PAPA ACCORDO’ ALLA CONGREGAZIONE L’AUTORIZZAZIONE AD ALLEVARE MAIALI CHE CIRCOLAVANO LIBERAMENTE NEL VILLAGGIO E IL CUI GRASSO VENIVA UTILIZZATO PER CURARE L’ERGOTISMO , CHE ALTRO NON ERA CHE IL PIU’ NOTO ” FUOCO DI S. ANTONIO ” . TALE CULTO LO CONSACRO’ PATRONO DEGLI ANIMALI E DELLE STALLE E , NEL GIORNO DELLA SUA FESTA LITURGICA, SI BENEDICONO LE STALLE E SI CONDUCONO A BENEDIRE GLI ANIMALI. NON SOLO, LA SUA FAMA SI ESTESE ANCHE ALLE TERRE CELTICHE, OVE VENIVA CONSIDERATO DIVINITA’ DELLA RESURREZIONE E DELLA LUCE. LA RAPPRESENTAZIONE BUCOLICA DELL’EREMITA CHE STRAPPA I PECCATORI DAL FUOCO INFERNALE, CON AI PIEDI UN CINGHIALE, SI ESTERNO’ IN DIVERSI DIPINTI CHE CI VENGONO TRAMANDATI DA ARTISTI DI FAMA MONDIALE, IN CUI SI COGLIE IL RISPETTO E LA SACRALITA’ CHE AVVILUPPA E ATTIENE AL MONDO ANIMALE. SANT’ANTONIO ABATE

error: Content is protected !!