SAN DOMENICO

SAN DOMENICO DI GUZMAN ( CALERUEGA 1170 – BOLOGNA , 6 AGOSTO 1221 ) LA PARABOLA MISTICA DI DOMENICO DI GUZMAN ( DAL PADRE FELICE DI GUZMAN E MADRE GIOVANNA D’AZA ) COINCIDE CON LA SUA CONSACRAZIONE AL SERVIZIO DI DIO E DEL PROSSIMO , RIVERSANDO EGLI UNA PROFONDA COMPASSIONE NEI CONFRONTI DEGLI AFFLITTI E DEI REIETTI. INFATICABILE PELLEGRINO PER LE STRADE DI SPAGNA , FRANCIA E ITALIA, GIA’ NOMINATO SOTTOPRIORE DELLA CATTEDRALE DI OSMA NEL 1201 , SI ADOPERO’ NEL PROFONDERE TUTTA LA SUA DOTTRINA DI FEDE PER CONTRASTARE L’ERESIA , ALLA CONQUISTA DELLA SALVEZZA DELLE ANIME – CORREVA L’ANNO 1203 – FONDANDO UN MONASTERO DI CONTEMPLATIVE A PROUILLE , NEL SUD DELLA FRANCIA , E L’ORDINE DEI FRATI PREDICATORI , CHE RICEVETTE IL CRISMA DEL PAPA ONORIO III IL 22 DICEMBRE 1216.

SAN DOMENICO
SAN DOMENICO

SI DEVE AL SANTO LA DIFFUSIONE DEL ROSARIO O ” SALTERIO DELLA BEATA VERGINE ” : DIFATTI , PRESSO LE POPOLAZIONI DELLA FRANCIA MERIDIONALE, A DIGIUNO DI CULTURA RELIGIOSA E BISOGNOSE DI APPRENDERE I DOGMI RUDIMENTALI DELLA DOTTRINA CRISTIANA , DOMENICO PROPOSE LA RIPETIZIONE DI DUE FAMOSE E FULGIDE PREGHIERE : L’AVE MARIA E IL PADRE NOSTRO. I SUOI DISCEPOLI LO CELEBRARONO COME UNA ENTITA’ MISTICA COMPENETRATA NELLA SALVEZZA DELLE ANIME, VIBRANTE EMBLEMA DI UMILTA’ PAZIENTE E TENACE NELLE AVVERSITA’ E NELLE TRIBOLAZIONI , DA CUI SGORGAVANO LACRIME DI GIOIA OGNI QUAL VOLTA CELEBRAVA MESSA DIFFONDENDO LA PAROLA DI DIO.

LA SUA SALUTE MOLTO PROVATA LO ABBANDONO’ NELL’ESTATE DEL 1221 , UN DI’ DEL 6 AGOSTO , DOPO AVER CELEBRATO L’INTERA QUARESIMA A ROMA ED ESSERSI AVVIATO IN MISSIONE NEL VENETO : EGLI ANCHE NELLA MALATTIA CONSOLO’ I FRATI DEL CONVENTO DI S. NICCOLO’ DELLE VIGNE IN BOLOGNA DOVE SI ERA SPINTO AFFANNOSAMENTE PER TROVARE IN QUEL CONVENTO E FRA I SUOI FRATI L’ESTREMO EPILOGO DI UNA RICCA VITA SPIRITUALE … DI COLUI CHE SAREBBE DIVENUTO ” IL SANTO PADRE DOMENICO ” .

INFATICABILE PELLEGRINO PER LE STRADE DI SPAGNA , FRANCIA E ITALIA, GIA' NOMINATO SOTTOPRIORE DELLA CATTEDRALE DI OSMA NEL 1201 , SI ADOPERO' NEL PROFONDERE TUTTA LA SUA DOTTRINA DI FEDE PER CONTRASTARE L'ERESIA , ALLA CONQUISTA DELLA SALVEZZA DELLE ANIME - CORREVA L'ANNO 1203 - FONDANDO UN MONASTERO DI CONTEMPLATIVE A PROUILLE , NEL SUD DELLA FRANCIA , E L'ORDINE DEI FRATI PREDICATORI , CHE RICEVETTE IL CRISMA DEL PAPA ONORIO III IL 22 DICEMBRE 1216.

INFATTI , FU CANONIZZATO DA GREGORIO IX IL 3 LUGLIO 1234 A RIETI. LA CHIESA OVE RIPOSANO LE SUE SPOGLIE MORTALI E’ LA BASILICA DI SAN DOMENICO IN BOLOGNA , IN UNA TOMBA SCOLPITA DA NICCOLO’ PISANO E IMPREZIOSITA , NEL CORSO DEI SECOLI , DA ARTISTI DI GRANDE FAMA E TALENTO , TRA CUI MICHELANGELO BUONARROTI. A DIFFONDERE IL SUO VERBO E IL SUO ESEMPIO RISPONDONO I RELIGIOSI DELL’ORDINE DEI FRATI PREDICATORI DA LUI FONDATO E ANCHE LE NUMEROSE ASSOCIAZIONI ROSARIANE SPARSE NEL MONDO. SAN DOMENICO

error: Content is protected !!